Generale Recensioni Reviews

SABATOLIBRI – L’uomo che arava le acque

Tiller of Waters
Scritto d Alexandra

La storia di un uomo che trova rifugio nelle amate stoffe e in una follia popolata di ricordi e di sogni, da una realtà troppo dura, la guerra, la distruzione del negozio e di tutte le sue speranze, la perdita di tutte le persone amate.
“[…] ma l’hai sentito l’odore di una donna vestita di diolene, hai osservato la grana della sua pelle? Hai fatto caso a come si comporta una donna che porta biancheria intima di nailon, a come cammina, a come parla? […]
E’ la fine allora, padre?
No, è la fine solo per quelli che sono fatti come me e appartengono alla mia generazione. Sappiamo che non ci resta abbastanza tempo per capire ciò che verrà, per farcene un’idea. Perciò siamo condannati a rimpiangere il passato, e a rievocare desolatamente la bellezza di ciò che è stato. Ma non è affatto la fine per chi ha la tua età, perché voi vedrete correggere gli errori e raddrizzare i torti. Niente cessa di esistere così, per l’eternità, semplicemente perché decade […]
Cosa devo fare, allora, padre?
Nient’altro che osservare bene e a lungo il diolene, senza arrenderti all’oblio”.

Hoda Barakat, L’uomo che arava le acque, Ponte alle Grazie, Traduzione dall’arabo di Samuela Pagani

In merito all'autore

Alexandra

Leave a Comment